Gran Loggia d’Italia degli A:.L:.A:.M:.

La Libera Muratoria

La Massoneria è una delle più grandi e antiche confraternite che, ad oggi, si connota nella struttura sociale come un’istituzione associativa ove si ritrovano, riuniscono e ricollegano le principali tradizioni esoteriche d’Europa e del Mediterraneo. Per preservare queste sue caratteristiche di universalità, la Massoneria si avvale di un simbolismo muratorio-architettonico, tramite il quale invita i suoi iniziati alla conoscenza di sé stessi attraverso una progressione di cerimonie rituali e un luogo di confronto ove si ricercano i principi morali universali, al fine di operare per la costruzione di un mondo migliore.

Anche se la Massoneria è nata come associazione esclusivamente maschile, la Gran Loggia d’Italia si è sempre distinta per essere un’istituzione adogmatica, liberale e aperta ad ogni essere umano, senza distinzione di etnia, di sesso e di credo politico o religioso. Ad oggi l’associazione è infatti composta dal 70% di uomini e dal 30% di donne, inoltre essa conta tra i suoi iniziati circa il 20% di giovani di età inferiore ai 35 anni.

Il Libero Muratore

ll Libero Muratore deve essere un uomo integro, gentile, onesto, retto … un uomo che ha la volontà di porsi al servizio dell’altro e del bene sociale poiché capace di umanità, ovvero di riconoscersi uomo tra gli uomini, sempre propenso alla comprensione altrui al di là dell’individualismo personale.

Il Libero Muratore deve, poi, essere accogliente e sincero, ovvero capace di esprimere se stesso senza trucchi, riserve o condizioni, deve essere un uomo che non accetta supinamente il sopruso, ma ambisce alla logica del diritto, che preferisce il sereno dibattito alla violenza acefala, che persegue il progresso sociale mediante l’esaltazione del lavoro, dell’educazione e della reciproca tolleranza.

Inoltre, il Libero Muratore deve essere benefico verso ogni essere, saper condurre la sua famiglia e essere di esempio ai figli, così come deve dimostrarsi cittadino integerrimo, partecipe alla vita della sua nazione, attivo nel concorrere alla formazione delle leggi e rispettarle, esercitare con inflessibilità i suoi diritti ed i suoi doveri. Infine, deve saper divenire un uomo capace di praticare la vera morale che, per il Massone, è una scienza che riposa sulla ragione umana sotto forma di legge naturale, universale ed eterna che regge tutti gli esseri intelligenti e liberi.